PSICOLOGIA CRIMINALE: antropologia – sette sataniche – criminal profiling – vittimologia

di Mirco Turco

La psicologia criminale, che attiene alle scienze criminologiche, si occupa di studiare il crimine e l’atto criminale come relazione tra criminale e vittima, cercando di dare “un senso” alle motivazioni che si celano dietro una specifica azione criminale.
La psicologia criminale indaga, ma non solo, le cause ed i processi psichici che sono alle origini del comportamento criminale o deviante.
Potremmo banalizzare sostenendo che le persone non sono buone o cattive ma sia buone che cattive. La prevalenza delle manifestazioni è legata, sovente, a fattori occasionali, situazionali, a contesti sociali e agli stati psicologici. Già S. Freud sosteneva che l’essere umano, per natura, è asociale, narcisista, perverso e polimorfo: “… l’uomo ha istinti aggressivi e passioni primitive che portano allo stupro, all’incesto, all’omicidio; sono tenuti a freno, in modo imperfetto, dalle istituzioni sociale e dai sensi di colpa …”.
Con l’evoluzione delle scienze si è evoluto, di conseguenza, anche il processo teorico e pratico con i quali i ricercatori e gli esperti cercano di approcciarsi alla dinamica del crimine. Biologia, personalità e ambiente, da soli, non offrono risposte alle molte domande degli scienziati forensi di oggi, come quelli di ieri.
Psicologia Criminale si pone lo scopo di dare un senso a tutto ciò, a partire da riflessioni socio-antropologiche, sino alle moderne neuroscienze, abbracciando la psicopatologia e il crimine, i delitti, la personalità e la vittimologia. DIrettrici fondamentali del presente lavoro, infatti saranno: antropologia criminale, sette sataniche e manipolazione, criminal profiling e vittimologia.

ELEMENTI DI MEDICINA LEGALE ED ENTOMOLOGIA FORENSE

di Mirco Turco e Maria Rosaria Bruscella

Nel settore criminologico, criminalistico e investigativo conoscere gli aspetti medico-legali diventa tappa obbligata. Se di competenza del medico legale, gli aspetti generali, le procedure, gli strumenti e le tecniche devono, comunque, far parte del bagaglio del moderno investigatore. La presente pubblicazione specialistica parte dal ruolo del medico sulla scena del crimine, per poi approfondire la conoscenza e l’individuazione dei reperti, dall’esame del cadavere, allo studio dei fenomeni cadaverici, sino all’individuazione e al riconoscimento del tipo di ferita in un’ottica di Forensic Pathology. Parte supplementare e affascinante è poi fornita da elementi di entomologia forense, che rappresenta un’altra branca di specializzazione del settore che è sempre di supporto all’investigazione.

PSICOLOGIA DELLA SICUREZZA

di Mirco Turco

Parlare di Psicologia della Sicurezza significa considerare, in primis, la Scienza dell’Anima come una Scienza del comportamento, ovvero come qualcosa di osservabile e studiabile. Significa anche considerare l’interazione complessa tra aspetti cognitivi, emotivi e motivazionali dell’essere umano.
Il punto di partenza è analizzare la personalità “funzionale” alla sicurezza in un’ottica di transizione pragmatica dal concetto di Security a quello di Safety, ovvero dal concetto di prevenzione a quello di difesa.
Nella psicologia della sicurezza confluiscono principi di psicologia delle decisioni e principi di neuroscienza e di conseguenza concetti rilevanti quali la razionalità e l’emotività.
Il funzionamento cerebrale ma anche lo studio delle svariate variabili psico-sociologiche risultano punti essenziali per la psicologia della sicurezza e per quanti, per svariate ragioni professionali si occupano di Difesa. Il testo è strategicamente suddiviso in parti: dall’analisi del rischio, alla difesa personale, alla gestione dello stress e delle situazioni critiche sino alle tecniche di negoziazione in situazione di crisi. Il focus è centrato soprattutto sugli aspetti psicologici e comportamentali.

ANTROPOLOGIA CRIMINALE E PROFILING

di Mirco Turco

Uno sguardo alle origini del crimine, dall’antropologia ai contributi sociologici e psicologici. Il libro affronta anche il crimine sul versante psicopatologico, per arrivare ai moderni scenari di conoscenza e applicazione del criminal profiling.

SEXCRIMES: DEFINIZIONI, PSICOPATOLOGIA, CASI DI STUDIO

di Mirco Turco e Federica Perrucci

La sessualità rappresenta uno degli aspetti più complessi dell’esperienza umana. E’ riduttivo nonché inesatto ricondurre la sessualità alla semplice rappresentazione anatomica dei genitali o di un rapporto sessuale. Essa integra elementi cognitivi, emotivi, sensoriali e comportamentali dell’individuo in un pattern di esperienza personale che deriva sia da fantasie interne, sia da comportamenti esterni. La sessualità umana è studiata attraverso molte discipline, come la psicologia, la sociologia, la sociobiologia, la criminologia, l’antropologia culturale, la biologia, la medicina, la teologia, la storia e il diritto.
Ma esistono forme di sessualità “deviata”? Quando un comportamento sessuale è considerato lecito? Quando, invece, si trasforma in qualcosa di inaccettabile e mostruoso? Chi sono i sex offenders? Cosa sono le parafilie? Il manuale proposto cerca di dare delle risposte sensate e scientifiche, a partire dalle definizioni, sino alla psicopatologia sottesa e al conseguente comportamento criminale, in un confine sottile, affascinante e oscuro…

CRIME MAPPING: LE ORIGINI DEL GEOGRAPHIC PROFILING

di Mirco Turco e Stefania Podo

Che cosa significa mappare il crimine? Quali sono le origini del Profiling Geografico che ha posto interessanti questioni e rimedi per l’individuazione e la risoluzione del crimine?
I problemi della devianza e della criminalità sono stati oggetto di studio, nel tempo, di diverse discipline scientifiche: le scienze sociali, forensi, giuridiche e infine quelle informatiche.
Di volta, in volta, seguendo il suo peculiare approccio formativo, il singolo studioso ha percorso una o l’altra di queste strade, in aderenza alle sollecitazioni che gli giungevano dal suo contesto professionale e sociale.
Negli ultimi tempi un indirizzo fortemente connesso alla policy ha sviluppato il tema della scienza della criminalità o “Crime Science” come ambito nel quale integrare, in modo sistematico, l’apporto di queste conoscenze, in un’ ottica multidisciplinare e attraverso un approccio di tipo comparativo.
La prospettiva era ed è quella di analizzare i contesti spaziotemporali nei quali si sviluppano, con maggiore incidenza e frequenza, comportamenti devianti che sovente sfociano nella perpetrazione dei reati, anche di forte allarme sociale, che turbano la collettività e impediscono un corretto e sereno vivere sociale.
Il ricorso a tale approccio multidisciplinare ha come suo preminente fine, e in ciò si connota il suo innovativo metodo di analisi, quello di ricercare ed indicare, proprio attraverso il dato statistico, il più corretto strumento o il miglior ambito di intervento sociale, politico, e giudiziario, utile, in via general – preventiva, a tentare di ridurre i comportamenti devianti che, in maniera maggiore, vengono riscontrati, di volta in volta, in determinati luoghi o contesti. Più che sulla propensione a delinquere questo approccio si occupa di capire le opportunità che facilitano i comportamenti criminali per ricercare i rimedi adeguati a ridurne le conseguenze, o a prevenirne il sorgere ed il proliferare. Un approccio sistemico che si estende a tutti gli ambiti della criminalità, da quella individuale a quella organizzata a quella economica.

CSI & BPA: CRIME SCENE INVESTIGATION & BLOODSTAIN PATTERN ANALYSIS

di Mirco Turco

Analizzare la scena del crimine e occuparsi del repertamento è di fondamentale rilevanza per la scienza investigativa. In essa, rientra anche una disciplina particolare e risolutiva, ovvero la Bloodstain Pattern Analysis che studia, in sostanza, il “comportamento” del sangue.

INTERROGATION TECHNIQUES, TESTIMONY, FACIAL ACTION CODING SYSTEM

di Mirco Turco

Scoprire i trucchi e le tecniche di interrogatorio nell’ambito dell’investigazione e della criminologia. Svelare i retroscena articolati e complessi nell’ambito della Psicologia della Testimonianza. Scoprire il sistema di Codifica e Decodifica delle espressioni emotive del viso (FACS). Un utile supporto allo studente universitario e allo specialista.

CRIME ANALYST, ASPETTI PSICOCRIMINOLOGICI E INVESTIGATIVI

di Mirco Turco, Giuseppe Lodeserto e Maria Rosaria Bruscella

Il presente volume rappresenta un contributo pragmatico e stimolante per tutti coloro che intendono approfondire la materia criminologica, nei suoi aspetti investigativi, psicologici, giuridici. Ma non solo. È anche un supporto in termini di ricerca scientifica poiché affronta, al contempo, argomenti e tematiche legate alla sicurezza e al crimine “moderno”. È rivolto anche ad appassionati del settore, studenti e Forze di Polizia che ogni giorno affrontano le diverse sfide lavorative e formative o di aggiornamento professionale. L’opera sposa un’impostazione multidisciplinare e riflette la professionalità, le esperienze, le passioni e i valori eclettici degli stessi autori. Crime Analyst è un utile supporto, una guida chiara, uno stimolo innovativo per la Criminologia, l’Investigazione e la Sicurezza.

CRIMINAL

di Mirco Turco

Il presente volume rappresenta un’opera realizzata da un gruppo di professionisti grazie alla passione, alla dedizione, alla sapiente pazienza e all’amore verso la Scienza. Gli autori, mossi dalla curiosità, ma anche dall’esigenza di una formazione continua, dall’aggiornamento e dalla stimolante consapevolezza della complessità del comportamento umano, delle scienze investigative e criminologiche, ci propongono un ampio e agile manuale che coinvolge tutti gli aspetti del “fenomeno criminale”. Un libro che non può mancare nel bagaglio del criminologo, quanto del criminalista, dello psicologo, quanto dell’investigatore ed è rivolto, ovviamente, a tutti gli operatori delle FF.PP. che costantemente si trovano impegnati, a più titolo, nella conoscenza e nella lotta al crimine, da quello “tradizionale” o di strada, a quello tecnologico o “moderno” .

INTELLIGENCE E SPIONAGGIO PSICHICO

di Mirco Turco

Progetti segreti, trame militari e governative, improbabili sperimentazioni. Un mondo fantascientifico ed entusiasmante tra incredibili studi, teorie e ricerche che abbracciano tanto la psicologia quanto la fisica. Un viaggio affascinante, ai confini dello spazio e del tempo.

IPNOSI: tutto quello che dovresti sapere

di Mirco Turco

Il grande potere della mente umana e dell’ipnosi. Una pratica antica e straordinaria, ma che ancora desta scetticismo e mistero, nonostante i numerosi studi scientifici che ne provano l’efficacia in campo psicologico, medico e non solo.
Una guida snella e pratica che ti svelerà, senza troppi giri di parole, le grandi potenzialità dell’ipnosi.

IL PALAZZO DI ADE:  MANUALE PER IL MODERNO CRIMINOLOGO

di F. Esposito, M. Barberi, J. Grecchi, R. Lorenzetto, A. Lovecchio, A. Matuozzo, L. Olivieri, E. Teggi, M. Turco, Mirco , A, Zarrella

Preparatevi al viaggio e alla scoperta di voi stessi! Allargate la mente, ampliate la vostra mappa del mondo, ascoltate, osservate, sentite, annusate, provate, intuite, andate oltre … Immaginate di procedere lungo il vostro tortuoso cammino con una mappa antica, su cui, quasi ad ogni angolo, troverete scritto “Hic Sunt Dracones”, fate attenzione a non oltrepassare il confine, poiché incontrerete i draghi! Ovviamente, non ci saranno solo tali leggendarie creature.
Il vostro lavoro non sarà semplice, come d’altronde tanti altri. Non vi atteggiate quindi a unici ed esclusivi conoscitori del comportamento, ma occupatevi anche dell’Anima, tra vivi e morti, ombre e inferi. Avventuratevi nell’oltretomba, ma rimanete anche con i piedi per terra, poiché il crimine, potenzialmente, è ovunque.
Impegnatevi, approfondite, formatevi, siate curiosi e vigorosi nella ricerca e sacrificate, di tanto, in tanto, il vostro tempo, proprio come si faceva per Ade, a cui si donavano pecore e tori neri e coloro che offrivano il sacrificio voltavano il viso poiché guardare negli occhi Ade, senza l’ordine o il permesso del dio, avrebbe portato immediatamente alla morte.
Ebbene sì, abituatevi a “guardare la morte in faccia”, soprattutto metaforicamente, così come la vita o la mesta sopravvivenza, scoprendo anche la banalità e l’ovvietà del male, poiché non c’è nulla di più ingannevole di un fatto ovvio, come direbbe Sir Artur Conan Doyle. Alimentate il dubbio, poiché esso è il motore di tutto e siate fondamentalmente umili, perché nonostante i progressi scientifici e la cara tecnologia, molte cose ancora ci sfuggono o sono parzialmente comprensibili.
Le porte del Palazzo di Ade si stanno spalancando, buona avventura!

PIZZAKEBAB: viaggio tra immigrazione, criminalità e il sogno di conquista delle mafie straniere in Italia

di Francesco P. Esposito

Cosa sappiamo di immigrazione, criminalità e mafie straniere in Italia? Siamo invasi da chi vuole sostituire le nostre tradizioni e imporci barbare usanze? Qual è il rapporto tra sicurezza, carcere e delinquenti extracomunitari? Prostituzione, cocaina, sale scommesse da chi sono gestite veramente? Potere, soldi, sangue in ogni dispaccio informativo, in ogni vicolo e anfratto. Verità che s’intrecciano con fake news fino a diventare irriconoscibili. Pizzakebab affronta senza giubbotto antiproiettile fatti spaventevoli mitragliati a colpi di Kalashnikov da telegiornali e social; è un viaggio oscuro e adrenalinico tra delinquenze comuni e mafie straniere bramose di conquistare il territorio italiano. Un percorso tra periferie ischemiche e desolate, ipertrofiche di cemento, illuminate da lampioni come tic e flebili lampeggianti blu Polizia. Una narrazione sussurrata da denti bianchissimi e cravatte impeccabili, urla lancinanti di vittime sole e disperate. Pizzakebab parte dal Sudamerica, lambisce le periferie gialle di povertà di Benin City per poi imbarcarsi dal porto di Tangeri verso la Mamma che aspetta sempre calda e vogliosa al porto di Gioia Tauro. Un libro da leggere con il corpo, la pelle, lo stomaco, il dolore. Buon viaggio.

CRIMINOLOGIA OGGI. Da Beccaria ai social 

di Francesco P. Esposito, Emanuela Goldoni

In Italia la figura del criminologo è sempre più richiesta sia in ambito pubblico che privato; è un settore nel quale i committenti faticano a trovare consulenti e la domanda supera di gran lunga l’offerta. È indubbiamente un campo nuovo, tutto da esplorare. Molti autori ritengono che il criminologo debba avere una cultura vasta e debba saper porre lo sguardo su molteplici discipline come la psicologia, la sociologia, l’antropologia, il diritto e la scienza forense, raffigurandosi come una sorta di biblioteca vivente. Per diventare tutto ciò bisogna però avere le idee chiare e apprendere alcune fondamentali nozioni contenute in questo volume che si configura quale importante strumento di conoscenza dei risvolti applicativi della professione del criminologo e della loro spendibilità sul mercato del lavoro attraverso l’approfondimento di strategie e tecniche di marketing. Il volume è arricchito dall’intervento di Emanuela Goldoni, esperta italiana in tema di comunicazione, pubblicità e social.

INDAGARE L’OCCULTO. Fondamenti di criminologia clinica e giornalismo investigativo applicati all’esoterismo

di Andrea Pellegrino, Silvia Bassi, Francesco P. Esposito

La criminologia è la scienza che studia i comportamenti criminali e il grado di pericolosità del reo, attraverso un approccio multidisciplinare nel quale psicologia, diritto, antropologia e medicina legale dialogano tra loro per cercare di comprendere il lato più oscuro dell’animo umano. Cosa succede quando la criminologia incontra il mondo dell’occulto e dell’esoterismo? Questo libro è un viaggio condotto da un giornalista (esperto in letteratura e simbologia esoterica), una psicologa (criminologa) e un criminologo forense (docente di diritto penale), i quali indagano il mondo dell’esoterismo osservando questo sommesso microcosmo da più angolazioni, ciascuno in base alle proprie competenze. Un’opera dai contenuti accademici ma con una narrazione serrata. Il risultato è un percorso critico e analitico che, attraverso documenti, casi di cronaca e analisi letteraria, chiarisce in primis l’origine di determinati fenomeni come lo spiritismo, il pensiero magico, la credenza nei poteri del demonio e in seguito li analizza nelle loro motivazioni psicologiche e nelle loro devianze giuridicamente imputabili.

Mostri*: Serial Killer, Cannibali, Infanticidi & C.

di Francesco P. Esposito, A. Lovecchio

Creature da incubo, malvagie e assetate di sangue. Si nascondono nell’oscurità, in attesa di mietere la prossima vittima. Il nostro immaginario ci porta ad associare la parola “mostri” a vampiri, licantropi, orchi, abomini mutanti. Esseri spaventosi, ma pur sempre frutto dell’immaginazione. I protagonisti di queste storie invece sono fin troppo reali. In questo libro troverete assassini seriali, cannibali, ladri e truffatori tra i più celebri, ma anche alcuni tra i casi più singolari e meno noti al grande pubblico. Ma erano davvero dei mostri? O forse i mostri sono solo il riflesso distorto di pulsioni fin troppo umane? Ai lettori l’ardua sentenza!Armin Meiwes, Victor Lustig, Albert Spaggiari, Kevin David Mitnick, Issei Sagawa, Dagmar Overbye, Sante Pollastri e molti altri vi aspettano. NON FATELI ARRABBIARE!

LE COORDINATE DEL MALE

di Alice Mignani Vinci

Un viaggio nelle ragioni, nelle coordinate del male, nelle sue inquiete correnti alternate, nel suo oceano di contraddizioni e circostanze, là dove possedere una bussola è arbitrario, perché parliamo e trattiamo di complessità… Questo lavoro intende indagare, in una prospettiva integrata che intreccia i saperi propri del servizio sociale penitenziario, della criminologia forense e della pedagogia della devianza, quelle che sono le ragioni e, appunto, le coordinate dell’azione dissociale e criminale. L’analisi parte da quella che è una introduzione sull’eziologia del male e criminogenesi, per poi passare a quello che è il fondamento rieducativo nel nostro ordinamento penitenziario, partendo dalla base costituzionale rappresentata dall’art. 27. Le prospettive e possibilità che interessano una pedagogia costruttiva riferita al campo della devianza, con riferimento peculiare al segmento degli aggressori sessuali, vero banco di prova arduo rispetto ad una azione riabilitativa sia sul piano sociale che educativo. L’indagine sul male passa anche attraverso concreti esempi ricavati dalla cronaca nera recente, come l’omicidio di Lecce e il caso di Luca Varani, per poter corredare la ricerca con dati empirici e un riferimento al presente: l’abisso del male è quello specchio in cui temiamo di riconoscerci, ma che rimane parte e riflesso dell’uomo nella sua complessità.

Dagli antichi altari al culto di Satana: Analisi storica, simbologica e cronistica degli aspetti legati alla criminologia esoterica

di Antonia Depalma e Vincenzo de Lisio

Antiche pratiche, talvolta basate sul bisogno di una conoscenza più autentica, sono state assoggettate ad un relativismo temporale che ha modificato, di generazione in generazione, l’agire, ed ha integrato un simbolismo sempre più ampio distaccandosi, talvolta, dagli usi più arcaici in favore di nuovi approcci. Questo volume si pone come manuale per la conoscenza storica e simbolica, a fini investigativi nell’ambito della criminogenesi e della criminodinamica, analizzando le correnti che caratterizzano il mondo dell’iniziatico e dell’occulto che, nella sua complessità, ha dato origine a forme devianti e che talvolta diventa il protagonista di scenari di cronaca nera.

BPA Essential

di Mirco Turco

La BPA è lo studio della dimensione, forma, volume, direzione e distribuzione di una traccia ematica ritrovata sulla scena del crimine e la sua funzione, così come quella di altre discipline che ruotano intorno al panorama forense, è quella di “leggere” gli eventi accaduti. Un libro essenziale per chi vuole cominciare a studiare la BPA, disciplina sofisticata e complessa.

L’omicidio del piccolo Grégory Villemin

È il 1984 quando nel fiume Vologne, che attraversa un piccolo paesino sperduto tra i Vosgi, viene ritrovato il corpo di Grégory Villemin, di appena quattro anni.
L’omicidio, però, non è altro che il culmine di due anni di lettere e telefonate minatorie alla famiglia Villemin da parte di un anonimo che si fa chiamare “il corvo” e che oggi, dopo trent’anni, non è ancora stato possibile identificare con certezza.
A rendere praticamente impossibili le indagini, oltre a tutta una serie di errori della polizia e della gendarmeria, l’omertà dell’intero paesino e la protezione che i membri della famiglia si sono assicurati l’un l’altro.
Il saggio riprende dall’inizio e fin nei più piccoli dettagli una storia sconvolgente, che ci ricorda che i mostri, spesso, sono molto più vicini di quello che crediamo.

L’ottimismo del Diavolo

Una serie di omicidi simbolici si compiono in un ristretto arco temporale. Le vittime sono tutti pazienti del dottor Daimon. Accade però, con sinistra costanza, qualcosa di sovversivo, ai limiti del magico e del soprannaturale. Alla fine, ogni nodo verrà sciolto, ma una nuova rivelazione schioccante sconvolgerà, nuovamente, tutto.

Video